Annata 2012 ∗∗∗∗

Dopo una lunga stagione calda e piovosa, a Terlano nell’estate scorsa la vendemmia è iniziata già il 23 agosto, quando abbiamo incantinato le prime uve Sauvignon. Nonostante le condizioni climatiche alterne, la vendemmia si è conclusa bene. “Abbiamo raccolto uve molto sane e di ottima qualità – ricorda Rudi Kofler, enologo della Cantina Terlano - con un grado zuccherino elevato e un’acidità che ha superato le nostre migliori aspettative”. L’unico neo è stata la resa, che nel 2012 è stata inferiore alla media degli ultimi anni. La lunga siccità dell’inverno, la germogliatura non omogenea e le scarse precipitazioni registrate in primavera, hanno prodotto acini piuttosto piccoli, e quindi una resa più bassa delle annate precedenti. Ma proprio per questo ci aspettiamo vini bianchi più fruttati e con un’acidità più viva, e dei rossi più complessi ed eleganti.

Vini bianchi

I bianchi si distinguono per le note fruttate, appaiono eleganti, vinosi e beverini.

Vini rossi

I vini rossi spiccano per eleganza e accessibilità. In quest’annata anomala, ma interessante, sembra che il vino più promettente sia il Pinot nero.

Temperatura

12,1°C

Pioggia

969,0 mm

Data di vendemmia

23 agosto 2012

Ore di sole

2.077 h