Annata 2008 ∗∗∗

Il tempo instabile dell’annata 2008 ha posto i viticoltori di Terlano di fronte a non poche sfide. Ad un inverno mite e secco è seguita una primavera umida e fredda; le viti sono di conseguenza germogliate in ritardo e con maggior lentezza. La pioggia non si è risparmiata nemmeno in maggio e giugno, prolungando la fioritura. Tuttavia questo ritardo si è rivelato inaspettatamente proficuo perchè ha permesso di posticipare la vendemmia ed ha garantito un minor peso degli acini.

 

A fine giugno il tempo ha mostrato il suo lato più imprevedibile: violenti temporali hanno pesantemente coinvolto una parte delle tenute terlanesi. Impegno e zelo sono stati indispensabili; i viticoltori hanno dato il massimo per porre rimedio alle conseguenze di queste “capriole meteorologiche”.

Ma la natura ha ricompensato chi ha dedicato ai vigneti uno sforzo continuo e senza compromessi. L’estate di San Martino ha carezzato i grappoli con i raggi di un sole mite e temperato ed ha coccolato i viticoltori regalando loro tempo sereno durante tutta la vendemmia. Il risultato è un insieme di vini che raccontano la storia di un’annata movimentata.

Vini bianchi

La freschezza e la spiccata acidità dei bianchi fanno presagire che tra qualche tempo essi raggiungeranno la loro piena espressione.

Vini rossi

I rossi fruttati, eleganti e morbidi preannunciano una varietà aromatica straordinaria ed un gusto intenso.

Temperatura

13,0°C

Pioggia

941,0 mm

Data di vendemmia

08 settembre 2008

Ore di sole

2.161 h