2018 - James Suckling

Leggi tutto

2017 - Robert Parker's Wine Advocate

Leggi tutto

2018 - James Suckling

Leggi tutto

2018 - Robert Parker's Wine Advocate

"I enjoyed a very special afternoon with winemaker Rudi Kofler visiting the extreme vineyard sites above the town of Terlano, located halfway between Bolzano and Merano along the Adige River valley. The Vorberg vineyards are planted at near vertical inclines ...

Leggi tutto

2018 - Robert Parker's Wine Advocate

"I enjoyed a very special afternoon with winemaker Rudi Kofler visiting the extreme vineyard sites above the town of Terlano, located halfway between Bolzano and Merano along the Adige River valley. The Vorberg vineyards are planted at near vertical inclines ...

Leggi tutto
Bibenda

Altre edizioni

  1. 2019
  2. 2018
  3. 2017
  4. 2016
  5. 2015
  6. 2014
  7. 2013
  8. 2012
  9. ....

2015 - Bibenda

Per fornire una breve prospettiva sul valore messo in campo da questa emblematica azienda cooperativa basta citare alcuni numeri: 23 5 Grappoli conquistati negli anni, un oscar al miglior vino bianco e 1.400.000 bottiglie prodotte annualmente con le uve di 140 soci conferitori sono solo alcune cifre di questa pietra miliare dell'enologia italiana. Poi c'è la novità dell'anno, il Terlaner I Grande Cuvée 2011, che é frutto di una delle migliori annate del decennio e dei migliori cru aziendali: il Vorberg, il Keuth e il Winkl, dove dimorano rispettivamente Pinot Bianco, Ghardonnay e Sauvignon. Ma ad ipnotizzare il panel di degustazione é ancora lo storico fiore all'occhiello aziendale, realizzato quest'anno con una selezione di Pinot Bianco della controversa annata 2002. Una rarità in cui i confini fra maturazione e affinamento si fondono - l'entrata in commercio dopo dodici anni dalla vendemmia è un lasso di tempo che garantirebbe alla stragrande maggioranza dei vini bianchi più la via del lavandino che quella della tavola -, regalandoci un vino di marmorea freschezza e statuaria sinuositá, una "scultura Canoviana!, una forma di arte enologica per la quale il tempo si è fermato. L'unico, in questa edizione della Guida, ad aver ottenuto in degustazione e in finale uno score di 100 centesimi.

  • Pinot Bianco 2002 '02

    Fulgida mise paglierino. La stoffa è quella del grande vino già dalle prime manifestazioni aromatiche. Si captano a poco a poco marmellata di agrumi, mela kiwi, pistacchio e cipria, tallonati da suggestioni minerali di magnesite e salgemma. In bocca sferra freschezza e sapidità, capaci di guidare ed esaltare una persistenza pregna dei richiami olfattivi, in un quadro di assoluta proporzione. 10 anni in acciaio, sui lieviti e un anno in botte. Tortelli ripieni di astice al tartufo.
  • Terlaner I Grande Cuvée 2011 '11

    Paglierino sfavillante. Un variopinto quadro di cedro candito, frutta tropicale, mughetto, funghi essiccati e polline, ornato da una verve minerale che pare non svanire mai. L'assaggio palesa rigore e sensualità al contempo, con le percezioni olfattive che riprendono forma in una scalata gustativa armoniosa e instancabile. Acciaio e botte. Ravioli di gamberi e broccoletti.
  • Quarz '12

    Paglierino con riverberi smeraldo. Profilo giocato su mela fuji, lime sedano, alghe, mughetto e pungente mineralità. Profilo gustativo di straordinaria sapidità e definizione; il finale, teso e gagliardo, è un turbinio di agrumi e lali minerali. Acciaio, botte grande e tonneau. Spaghetti con le vongole generosamente agliati.
  • Porphyr '11

    Scura tonalità rubinoporpora. Ventaglio aromatico composto da frutti di rovo in confettura, cassis, liquirizioa, muschio, cacao e spezie. Potente e succulento, con tannini finissimi e alcol ben integrato. Un anno in barrique e uno in bottiglia. Carrè di agnello al forno.
  • Lunare '12

    Paglierino smagliante. Naso articolato su note di pesca, rosa gialla, rosmarino, sambuco e salgemma. Assaggio grasso, aromatico, di gran soddisfazione e pienamente rispondente al naso; sfuma limpido e decisamente aromatico. Acciaio e botte grande. Spiedini di gamberi e zucchine gratinati.
  • Nova Domus '11

    Intense fragranze di frutta a polpa bianca, kiwi, burro di cacao, cipria e "fumo". Scorrevole e strutturato, persiste a lungo sulle note riscontrate all'olfatto. Un anno fra tonneau e botte grande. Risotto con porcini e zafferano.
  • Terlaner '13

    Paglierino con riverberi verdi. Richiama note di agrumi, ananas, mela golden, fiori e toni salmastri. Gusto pieno e generoso, munito di corroborante verve acida. Acciaio. Ravioli al dentice.
  • Monticol '11

    Granato terso. Ribes, prugne, corteccia bagnata, rosa, tenue speziatura. Caldo ma fresco, ha corpo e tannini da non sottovalutare; frutta e spezie a sfumare. Un anno fra barrique e botte grande. Polpettone al tartufo.
  • Winkl '13

    Sprigiona mela, macchia marina, lime e sedano. In bocca ha una struttura affilata, sapida e nitida, con suadenti ritorni fruttato-agrumati. Acciaio. Gnocchetti gamberi e zafferano.
  • Gries '11

    Nitida tonalità rubino. Schiude fragranze di peonia, succo di mirtilli, sottobosco e gelatina di liquirizia, corteccia e spezie. Assaggio bilanciato, con tannini decisi e freschezza allentante. Un anno in botte e barrique. Salsicce alla brace.
  • Kreuth '12

    Paglierino sgargiante. Olfatto pieno e nitido: verbena, caramella al limone, melissa, salvia e sali minerali. Rispondenza al gsto, con l'immancabile punteggiatura agrumato-minerale. Botte grande. Paccheri ai ricci di mare.
  • Pinot Bianco '13

    Il ventaglio odoroso offre note di limone, mela erba cedrina, basilico e leggere tonalità salmastre. Consistenza agrumato-fruttata, slancio sapido e assenza di fronzoli al palato. Inox. Salmone profumato all'aneto.