2018 - Falstaff

Die Kellerei Terlan hat von jeher einen hervorragenden Ruf für ihre langlebigen Weißweine.

Die Gewächse aus Terlan starten langsam, brauchen etwas länger Zeit sich zu entwickeln, sind dann aber komplex und eigenständig. In der Schatzkammer ...

Weiterlesen

2017 - Robert Parker's Wine Advocate

Weiterlesen

2018 - James Suckling

Weiterlesen

2018 - Robert Parker's Wine Advocate

"I enjoyed a very special afternoon with winemaker Rudi Kofler visiting the extreme vineyard sites above the town of Terlano, located halfway between Bolzano and Merano along the Adige River valley. The Vorberg vineyards are planted at near vertical inclines ...

Weiterlesen

2018 - Robert Parker's Wine Advocate

"I enjoyed a very special afternoon with winemaker Rudi Kofler visiting the extreme vineyard sites above the town of Terlano, located halfway between Bolzano and Merano along the Adige River valley. The Vorberg vineyards are planted at near vertical inclines ...

Weiterlesen
Vitae - La guida vini AIS

Weitere Ausgaben

  1. 2020
  2. 2019
  3. 2018
  4. 2017
  5. 2016
  6. 2015
  7. ....

2015 - Vitae - La guida vini AIS

"Nascono vini dall'identitá inconfondibile, forgiati dal clima e dalla terra. Il connubio con il legno grande, la maturazione sur lie, la lunga sosta in bottiglia regalano vini dal dichiarato appeal. Un regalo del tempo per il tempo."

La fondazione di questa grande azinda storica risale al 1893. Un folto numero di soci, oltre centoquaranta, coltiva i vigneti ubicati a diverse altitudini, da 250 fino a 900 metri, su piccole terrazze di roccia vulcanica baciate dal sole. Nascono vini dall'identitá inconfondibile, forgiati dal clima e dalla terra. Il connubio con il legno grande, la maturazione sur lie, la lunga sosta in bottiglia regalano vini dal dichiarato appeal. Un regalo del tempo per il tempo.

  • Pinot Bianco 2002 '02

    Paglierino brillante con nuance verdoline. Spazia con grande complessitá tra sentori di frutta esotica, melone giallo, pesche bianche, note di fiori di acacia e melissa, per poi virare su sensazioni minerali e di cioccolato bianco. Ancora fresco, con una sapiditá elettrizzante che supporta, esaltandola, una vena calda e avvolgente. Struttura imponente, compatta e setosa, che resiste molto in bocca dopo l'assaggio. Almeno 10 anni sui lieviti in cisterne d'acciaio in pressione. Parfait di salmone affumicato su gelatina di pomodori.
  • Quarz '12

    Paglierino scintillante. Raffinate note esotiche si fondono con i sapori di cedro, di scorza di lime e con i toni lievemente vegetali di sfalcio d'erba e ortica; poi melissa e un accenno di mentuccia. Al palato freschezza, sapidità, calore e corpo si danno il cambio senza che nessunoprenda mai il sopravvento sull'altro, per poi fondersi in un appagante senso di equilibrio. corrispondente e lungamente persistente, chiude su note agrumate. Acciaio e botte grande. Crespelle di ricotta e porri in salsa mediterranea.
  • Terlaner I Grande Cuvée 2011 '11

    Paglierino brillante e luminosissimo. Ammalianti profumi di mandorle e noci, ananas maturo e nespole, poi bergamotto e susina, infine pera williams molto matura; il tutto su un letto soffuso di spezie fini e dolci. Finezza paradigmatica. Corpo avvolgente e setoso, intriso di aromi e vivificato da freschezza e sapidità. Sorso che meraviglia per pulizia e precisione, pur mantenendo una rara complessità fino a sfumare lentamente su nette sensazioni di pesca bianca e litchi. Botti grandi di rovere per 12 mesi; altri 12 in bottiglia. Gnocchi di lucioperca in salsa di cerfoglio.
  • Vorberg '11

    3 Reben
    Giallo dorato tenue dai riverberi paglierini. complesso e versatile, profuma di biancospino, mela renetta, pesca a polpa bianca, mandorle tostate e frutta secca, prima di dischiudersi su crosta di pane bianco e vaniglia in baccello. All'assaggio si percepisce subito una tensione minerale di rara eleganza che, con freschezza e sapidità, rende il sorso di una pulizia essenziale. Il corpo, lungi dal farsi dominare dalle durezze, ne risulta anzi arricchito e splendidamente esaltato, fino a concedere una persistenza lunghissima ed elegante. Botti grandi e piccole. Terrina di patate con tartufo nero.
  • Porphyr '11

    Granato impenetrabile con nuance violacee. Subito piccoli frutti rossi in confettura; poi fiori in leggero appassimento e legno di cedro; infine, sensazioni di affumicatura e spezie dolci. Immediata freschezza, sapidità di alto profilo e vena calorica perfettamente integrata connotano l'assaggio che, reso ancora più compatto da una trama tannica robusta ma setosa e ben svolta, si allunga senza fine su corrispondenti sensazioni fruttate. Per 18 mesin in barrique, di cui nove per un terzo. Fegato d'anatra su foglie e chicchi d'uva.
  • Nova Domus '11

    Giallo fresco e luminoso. Profumi di nettarina, litchi e melone bianco, cui seguono salvia e nepitella, e note salmastre con leggera affumicatura. Equilibrato, grazie al concorso di fine mineralità ed elegante freschezza perun corpo sinuoso e pieno. Finale corrispondente, lungo fruttato e lievemente speziato. Grandi botti e tonneau. Ravioli di patate ripieni di fegato d'oca.